Se la vita non ti sorride... allora tu falle il solletico! Chi non ama cucinare non sa che spicchio felice della vita che si perde!

lunedì 18 giugno 2018

Insalata estiva di riso, orzo e farro

È iniziata la stagione estiva e con questa è iniziata anche la stagione di zucchine e fiori di zucca! Il mio orticello abbonda e quindi sono sempre alla ricerca di ricette fresche e veloci da fare. Oggi ho preparato un’insalata di riso orzo e farro pronta in pochissimi minuti.

Ingredienti x 2 p
150g riso, orzo e farro
80g salmone affumicato
2 zucchine piccole
5-6 fiori di zucca
Vino bianco
Sale

Lessate il riso e a fine cottura passarlo sotto l’acqua fredda per bloccare la cottura. Nel frattempo grattugiare le zucchine con la grattugia a fori larghi e togliere il picciolo ai fiori di zucca e lavarli. In un tegame rosolare l’olio con uno spicchio d’aglio. Aggiungere le zucchine grattugiate e lasciarle cuocere per 4/5 minuti. Bagnare con un goccio di vino bianco, regolare di sale e aggiungere i fiori di zucca spezzettati. Dopo un paio di minuti aggiungere il salmone tagliato a listarelle e dopo un paio di minuti spegnere e aggiungere al riso. Mescolare bene e profumarla ulteriormente con foglioline di menta. Una vera bontà!


giovedì 14 giugno 2018

Cookie

Piove, non si può uscire, e allora che si fa??? Mani in pasta, ma questa volta non sono io a metterle, ma il mio cucciolo. Ha fatto tutto lui sotto la mia direzione. Fatemi sapere se vi piacciono!

Ingredienti
250 farina (io Petra 5)
2 uova
120g burro
120g zucchero
100g gocce di cioccolato fondente 
1 cucchiaino Pan degli angeli

Lavorare lo zucchero con il burro freddo. Aggiungere le uova e la farina. Ed infine aggiungere il cucchiaino di lievito e le gocce di cioccolato. Formare delle palline non troppo piccole e disporle in una teglia su carta forno. Cuocere in forno caldo a 170 gradi per 16 min circa. 


martedì 8 maggio 2018

Pane di semola con lievito madre

Pane, pane e pane! Ormai è diventata quasi la mia quotidianità farlo in casa. Adoro cuocerlo di primo mattino e avere la casa invasa dal profumo che emane. Fare il pane in casa è un atto d’amore. Questo in particolare è con lievito madre solido. Non ne avete? Cercate negli elenchi di spacciatori e procuratevi un pezzo. Vedrete che profumo.

Ingredienti
600g semola rimacinata
400g acqua
150g lievito madre rinfrescato
10g sale

Miscelare la farina con tre quarti di acqua e il lievito spezzettato. Cominciare a lavorare e aggiungere poco alla volta l’acqua rimanente. Farla assorbire e continuare a lavorare. Aggiungere il sale e lavorare fino ad avere un impasto liscio ed omogeneo e sodo. Lasciare riposare l’impasto per un’ora, dopodiché fare tre giri di pieghe. In questo modo si incorporerà aria nell’impasto e il pane risulterà più leggero. Ogni piega deve essere intervallato da una pausa di 15-30 minuti. Passato il tempo di riposo dell’ultima piega dare la forma desiderata e mettere a lievitare in un cestino da lievitazione o in una ciotola bassa e larga che riesca a contenerlo. Dopo 6-8 ore l’impasto risulterà raddoppiato. Preriscaldare il forno a 230^. Nel frattempo, appoggiare una teglia sopra il cestino e scaravoltare l’impasto. Dieci minuti prima di infornare praticare dei tagli e cuocere per 15 min a 230^ e 35 min a 180^  con una ciotola di acciaio piena d’acqua per creare il valore all’interno del forno. Dieci minuti prima di terminare la cottura, togliere la ciotola con l’acqua e terminare la cottura con il forno socchiuso a spiffero. Far raffreddare sulla gratella del forno con lo sportello socchiuso.

giovedì 19 aprile 2018

Yogurt bianco denso e cremoso

Questa è una delle cose più semplici a farsi che a dirsi! Il mio consiglio? Correte a comprare subito un litro di latte e 150g di yogurt bianco e provatelo a fare subito! Non serve nessun apparecchio in particolare

Ingredienti 
1l latte intero o anche Zymil
150g yogurt bianco

Procedimento Bimby: 
Mettete il latte nel boccale senza il misurino e fate bollire per 25-30 min circa temperatura 100°, vel.1.
Lasciate che il latte si raffreddi sino al raggiungimento della temperatura di 40°. Il latte deve essere nè troppo caldo nè troppo freddo. Togliete con un cucchiaio l'eventuale pannetta che si sarà formata sulla superficie e aggiungete il vasetto di yogurt naturale (tutto) e mescolate 45 sec, vel. 3 in modo che si amalgami bene con il latte. Mettete lo yogurt ottenuto in un contenitore chiuso e avvolgetelo in una coperta di lana o pile e lasciate riposare per circa 11-12 ore. Dovreste trovare uno yogurt compatto che se infilate il cucchiaino non si muove!

Procedimento per chi non ha il Bimby:
Versare il latte in una pentola e portare a bollore. Quando si formerà la pannetta spegnere ed eliminarla.
Coprirla con un canovaccio e far raffreddare fino a quando la temperatura non raggiunga i
40° o almeno i 38. Se non avete un termometro aspettate che sia tiepido. Versare a questo punto lo yogurt e mescolare e farlo assorbire. Mettere in un contenitore avvolto in una coperta di pile e a nanna per 11-12 ore!

A questo punto mettere in frigo e farlo raffreddare.


giovedì 5 aprile 2018

Panini hamburger

Serata pub? Perché non farla in casa!
In tutto ne escono 10-12 pezzi circa. Il mio consiglio è quello di farlo e di congelarli dopo cotti, in modo da averli pronti all’uso!

650g Petra 1
150g lievito madre rinfrescato tre volte oppure 10g di ldb
400ml latte
120g burro (meglio quello tedesco)
15g sale
15g zucchero
Semi di sesamo
Sciogliere il lievito nel latte. Aggiungere la farina e cominciare ad amalgamarla. Appena si sarà formato un impasto più omogeneo aggiungere il sale e lo zucchero. Dopodichè versare pezzetti di burro poco alla volta aspettando che i precedenti vengano assorbiti dall’impasto.
Quando questo risulterà incordato (ovvero che si arrampicherà al gancio e la ciotola risulterà pulita) porlo a lievitare in una ciotola coperta con uno strofinaccio e aspettare il raddoppio. Dopodiché versare l’impasto su una spianatoia infarinata e dividere in pezzature di 90g e formare i panini. Metterli a lievitare su una teglia coperta da carta forno e aspettare il raddoppio. Preriscaldate il forno a 180 gradi e prima di infornare spennellateli con latte e tuorli (o solo tuorli) e cospargerli con  il sesamo. Quando saranno dorati farli raffreddare in forno caldo su una gratella.
Buon appetito!!

venerdì 30 marzo 2018

Pizza di grano o pastiera

Il giovedì santo nelle mie zone aleggia un profumo di grano misto ad arancia e uova con un pizzico di cannella. Da piccola le odiavo perché erano piene di canditi che detestavo, invece adesso che sono io che le faccio, le ho personalizzate a mio gusto. Prima di tutto ho eliminato le fialette di aromi sostituendole con la pasta d’arancio (ricetta della bravissima Cristina Basso). Poi invece della crema preferisco frullare una parte di grano in modo da rendere tutto più cremoso.
Ecco la mia versione

Per 2 PIZZE DI GRANO
600g grano cotto (300 da crudo)
1 cucchiaio di burro o strutto
350 ml di latte

700 gr di ricotta di pecora
500 gr di zucchero
7 uova più 3 tuorli
Buccia di un limone non trattato
Buccia di un arancio non trattato
1 bacca vaniglia
2 cucchiai di pasta d’arancia
1 cucchiaio di cannella in polvere
300g crema pasticciera (facoltativa)
Pasta frolla aromatizzata all’arancia utilizzando sempre farine non raffinate. Io ho usato la meravigliosa Petra 5

In un tegame cuocere il grano (già cotto) con il latte, buccia di una arancia, baccello di vaniglia e il cucchiaio di burro o strutto. Portare a bollore e far cuocere per una decina di minuti. Far raffreddare il tutto.
A parte stemperare la ricotta con una parte di zucchero. In un’altra ciotola lavorare le uova, i tuorli, lo zucchero, la cannella, scorza grattugiata degli agrumi, i semi di una bacca di vaniglia e la pasta d’arancia. Unire a questo il composto della ricotta e poi quello con il grano. E miscelare il tutto.
Stendere la frolla e foderare una teglia di 25cm imburrata e infarinata. Versare dentro il ripieno preparato. Concludere con le strisce e cuocere in forno preriscaldato a 160 per un’oretta circa (deve assumere un colore caramellato intenso). Lasciare raffreddare in forno con lo sportello socchiuso. Preferibilmente deve essere mangiata dopo2-3gg.

Per chi vuole cuocere il grano. Prendere 300g grano crudo e sciacquarlo bene. Cuocere in una pentola con 1,5l di acqua e portare a bollore e cuocere fino a completa cottura (circa 1 ora e mezza). Far raffreddare in pentola. Scolare bene e sciacquare

Per la pasta d’arancio: utilizzare delle arance bio. Tagliare a fette un paio di arance. Pesarle e aggiungere l’80% di zucchero. Versare il tutto in una padella larga e aggiungere un filo d’acqua a coprire il tutto. Lasciare cuocere lentamente fino a quando le arance non si ammorbidiscono. Ancora calde frullare con il frullatore ad immersione.

martedì 27 marzo 2018

Granola home made

Per una colazione o per una merenda ricca e sana cosa c’è di meglio di un mix di energia. Buono è semplicissimo da fare. Da gustare con il latte, yogurt e frullati vari. A piacere si può aggiungere frutta secca o frutta fresca o cioccolato e renderlo ancora più gustoso.

(Dose per 500 g di granola)
200g di fiocchi d’avena
50g di riso soffiato
50g tra semi di lino e semi di sesamo
50g di zucchero di canna
60g di miele
60g di acqua 
30g di burro 
Accendiamo il forno a 140 gradi. In una ciotola versare i fiocchi d’avena, il riso soffiato, i semi e lo zucchero di canna (quello vero eh!) e mescolare. Nel frattempo in un pentolino versare l’acqua, il miele e il burro e farlo sobbollire per un paio di minuti. Versare lo sciroppo ottenuto nella ciotola e mescolare fino ad avere un composto omogeneo. Foderare una placca da forno con carta forno e versare il composto appiattendolo con il dorso di un cucchiaio. 
Infornare e mescolare il composto ogni10 minuti. Dopo 30 minuti terminare la cottura facendo cuocere per 15 minuti e far raffreddare. Una volta freddo aggiungere i pezzetti di cioccolato  Se volete aggiungere invece della frutta secca allora tritatela grossolanamente e sostituitela al peso dei semi o del riso soffiato. Si conserva il tutto in un barattolo di vetro per 15-20 giorni